Artigiani del cuoio

L’artigianato della pelle è sicuramente un’arte antica, che si è evoluta nel corso del tempo, migliorando e perfezionando sempre di più le tecniche di concia e di lavorazione del cuoio, arrivando a toccare vette di eccellenza sia in termini di qualità del prodotto che di sostenibilità della lavorazione.

Come un vero e proprio maestro, l’artigiano del cuoio è sempre partito dalla lavorazione della materia prima, per poi definire la sua arte creativa nella fase di lavorazione della pelle, dando libero sfogo alle sue arti, visioni e progetti.

Gli artigiani della pelle con i loro manufatti unici nel loro genere, possono essere paragonati ai grandi registi: visionari del loro progetto fin dal concepimento dell’idea, abili lavoratori a mano del cuoio, che rimango semplici artigiani fino a che la loro arte non viene alla luce, dopodiché possiamo definirli dei veri e propri artisti.

Artigiani del cuoio

L’artigianato del cuoio in Italia

Uno dei mestieri più preziosi per la nostra penisola, assieme al vino e alla produzione artistica, è proprio quello della lavorazione a mano della pelle: un’arte antica che ha percorso gli anni della nostra storia assieme all’evoluzione della società, portando in auge il nostro bel paese in tutto il mondo.

Attualmente, i principali poli produttivi si trovano dislocati in Toscana, Veneto, Lombardia e Campania, ed essendo un settore rinomato e decisamente importante per la nostra economia, si tratta di poli conciari che si sono evoluti nel tempo, adeguando metodi di lavorazione e produzione in base alle esigenze ambientali che il nostro pianeta richiede.

Si è facilmente portati ad associare mentalmente la pelle ai capi di abbigliamento o agli accessori, ma grazie al boom economico post guerra e la sempre crescente produzione di beni di prima qualità, la pelle è entrata a gamba tesa in tutti i settori che riguardano l’estetica delle cose come l’arredamento; oppure si pensi al settore automotive e più ampiamente a tutti i trasporti (yacht, treni, aerei, grandi navi). La maggior parte dei mezzi appena citati hanno interni con tappezzerie di pelle, sedili di pelle, decorazioni di lusso in cuoio e chi più ne ha più ne metta!

Grazie a questo contesto innescatosi, la figura dell’artigiano italiano del cuoio e l’arte della lavorazione della pelle sono presto diventate pregio e vanto per il settore produttivo Made in Italy.

Artigianato made in italy

Gli artigiani del cuoio: cosa fanno?

Partendo dal presupposto base che ogni artigiano è un’artista, con abilità manuali e creative di alto livello, l’artigiano del cuoio è sicuramente uno tra i più abili a destreggiarsi tra materia prima grezza e creatività finale del prodotto ottenuto. Certamente la presenza di poli conciari di alto livello sul territorio hanno facilitato nel tempo il lavoro di questa figura professionale, che può rifornirsi, oggi, di più tipi di pelle di alta qualità, già conciata e pronta per essere lavorata. È, quindi, la creatività e l’abilità nella lavorazione del cuoio a mano, che rendono unico
e ineguagliabile il prodotto finale.

Tecniche di lavorazione del cuoio

Innanzitutto l’artigiano del cuoio ha a sua disposizione una serie di strumenti per la lavorazione da far invidia a sarti e scultori, ma partiamo dalla sua creatività e dalle tecniche a sua disposizione per lavorare il cuoio.

  • Il taglio è una delle prime lavorazioni che viene applicata e cambia a seconda del tipo di pelle lavorata. Si possono usare dalle semplici forbici sartoriali, se il pezzo di pelle risulta fine, fino all’incisione laser più profonda e definita.
  • La modellatura è la tecnica che avviene sempre in prossimità del taglio e può servire per ottenere alcuni prodotti specifici: infatti questo metodo consiste nel rendere la pelle più morbida immergendola in acqua, per poi modellarla a piacimento e lasciarla indurire durante l’asciugatura, in modo da lavorare un pezzo di cuoio già della forma desiderata.
  • L’ingrasso avviene invece se la pelle deve risultare particolarmente morbida e facilmente plasmabile per una successiva lavorazione come l’incisione. Per ingrasso si intende la tecnica di trattare la superficie della pelle con appunto grasso e/o oli per intenerirla; esistono molti prodotti specifici ma vi sono prodotti naturali a disposizione davvero efficaci come l’olio di oliva e la cera d’api. Questo trattamento non è esclusivo alla lavorazione iniziale ma è una vera e propria cura detergente e idratante da fare negli anni ai prodotti in cuoio, per ridargli lucentezza, morbidezza e prevenire spaccature dovute alla secchezza.
  • Cucitura, intaglio e perforazione, sono solo alcune delle tecniche base di lavorazione della pelle. Per la cucitura si usa generalmente ago e filo (se la pelle è molto spessa i fori di passaggio del filo vengono predisposti prima dell’inizio della cucitura) e permette di assemblare più pezzi di pelle tra loro o essere semplicemente decorativa; intaglio e perforazione hanno invece uno scopo estetico, grazie all’intaglio (avviene comprimendo la pelle inumidita) si possono creare forme 3d e con la perforazione si creano fori decorativi e/o funzionali alla lavorazione stessa.
  • L’incisione può essere fatta a mano (e qui si denota la grande abilità manuale dell’artigiano del cuoio!) oppure fatta tramite un laser di precisione.
  • La pirografia che tramite un pirografo, con punta rotonda metallica/ago, rovente incide la pelle lasciandola di un colore più scuro, dando la possibilità di creare dei veri e proprio disegni e ricami sul cuoio.
  • Tintura e pittura sono sicuramente le lavorazioni maggiormente applicate dai nostri artigiani della pelle; le tinture a disposizione sono molte, da quelle a base alcolica, dall’effetto vivo e duraturo ma che tende a seccare troppo la pelle, a quelle a base di acqua, più nutrienti ma dall’effetto meno intenso. La pittura non è da confondere con la tinta: infatti la pittura ha un effetto molto artificiale poiché non lascia intravedere la grana del cuoio attraverso di essa. La tecnica della tintura richiede attenzione e precisione, soprattutto se effettuata su una pelle umida o bagnata dove le difformità di stesura del colore sono più difficili da cogliere. La stesura della tintura può avvenire per immersione, tramite spugna (utilizzata come pennello) o con l’aiuto di un aerografo.

Gli strumenti per la lavorazione a mano del cuoio

Gli strumenti per la lavorazione a mano del cuoio

Dopo aver visto tutte queste tecniche di lavorazione, ci sembra doveroso citare anche gli strumenti del potere del nostro artigiano del cuoio. Sì, diciamo citare perché entrare nel dettaglio significherebbe scrivere un’enciclopedia vista la quantità impressionante di strumenti a disposizione!

Siete pronti a dare un breve scorcio sui principali attrezzi utilizzati dai nostri artisti?

Si parte da strumenti base come ago e filo, forbici dalla punta seghettata, cacciavite, pinze classiche, compasso, taglierino, martello a doppia testa; per passare a strumenti più specifici quali coltello tondo per il taglio, pinza occhiellatrice, lesina per forare, pinze a becchi lunghi, scalpello, punteruolo, marcabordi, raschietto per l’assottigliamento della pelle.

All’interno del laboratorio possiamo anche trovare strumenti di innovazione tecnologica come i laser di precisione per l’incisione oppure macchinari che aiutano nella fase di cucitura della pelle, come il Groover, che fa sì che le cuciture non freghino troppo tra di loro, logorandosi durante l’uso del prodotto.

Insomma sia le tecniche che gli strumenti utilizzati dal nostro artigiano del cuoio 2.0 formanoun connubio perfetto di manualità e creatività.

Expoleathers per gli artigiani del cuoio

C’è una realtà tutta da scoprire all’interno del settore della pelle, e si chiama Expoleathers: la piattaforma che fa decollare il tuo brand!

Un portale innovativo e a disposizione di ogni figura presente nel settore, dalla grande azienda all’artigiano, dove non vi è limite alla vostra espansione. Noi di Expoleathers abbiamo creato una connessione digitale diretta tra tutti i rappresentati del settore pelle, dando la possibilità a tutti i professionisti di dare maggior visibilità ai propri prodotti all’interno del network.

Difficile fare il voltafaccia al mondo digitale, come i nostri antenati hanno perfezionato la concia, è arrivato il nostro momento di perfezionare la vendita e di seguire i passi dell’evoluzione. Indubbiamente il network è un luogo di grande profitto e visibilità, perché il settore della lavorazione della pelle dovrebbe farne a meno?

Infatti non deve! In un mondo di squali digitali Expoleathers ha creato un Marketplace settoriale a voi dedicato. Sì! Un vero e proprio luogo di vendita esclusivo e protetto, su cui ogni professionista del settore potrà commercializzare i suoi prodotti e connettersi con tutto il mondo!

La nostra ambizione è il vostro successo di vendita.

Sei un artigiano del cuoio?

Fai parte del nostro gruppo di artisti della pelle?
Expoleathers non fa discriminazioni quando parla di artigiani del cuoio: dai produttori, alle concerie, passando dalla lavorazione e dall’artigianato manuale, fino alla vendita dei prodotti.

Tutti, ma davvero tutti, sarete entusiasti di scoprire il mondo che noi di Expoleathers abbiamo progettato minuziosamente per voi, artigiani del cuoio, un’alleanza perfetta tra B2B e B2C, che dà spazio e visibilità alle vostre produzioni, lavorazioni e prodotti… a livello globale!

Scoprici su www.expoleathers.com

Clicca qui

Stai cercando un artigiano del cuoio vicino a te?

Noi di Expoleathers abbiamo una soluzione anche per questo, visita la sezione dedicata sul nostro portale e potrai trovare un elenco davvero utile e per tutti i gusti: dai grezzisti alle case di moda. Cosa aspetti?

elenco espositori